logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Costa di Rovigo

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto


Contenuto

Tributi

Dove rivolgersi

Calcolo online


 

IMU

TARI

ANNO 2019

Tariffe
Riduzione del 35% per presenza nel nucleo di un portatore di handicap invalido al 100% - AVVISOMODULO

 

ANNO 2018

Tariffe
Riduzione del 35% per presenza nel nucleo di un portatore di handicap invalido al 100% - AVVISO - MODULO

 

ANNO 2017

Tariffe
Riduzione del 35% per presenza nel nucleo di un portatore di handicap invalido al 100% - AVVISO - MODULO

 

ANNO 2016

Tariffe
Riduzione del 35% per presenza nel nucleo di un portatore di handicap invalido al 100% - AVVISO - MODULO

 

ANNO 2015

Tariffe
Riduzione del 35% per presenza nel nucleo di un portatore di handicap invalido al 100% - AVVISO - MODULO

 

ANNO 2014

Riduzione del 35% per presenza nel nucleo di un portatore di handicap invalido al 100% - MODULO

 

https://cms25.regione.veneto.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/c215e8f6-7a9b-4c1a-a607-c4d4a8493f10/modello%20riduzione%20tari.pdf

TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI (TARES)

TARES ANNO 2013. VERSAMENTO A SALDO - SCADENZA PAGAMENTO: 31 DICEMBRE 2013

L’Amministrazione Comunale informa che con atto C.C. n. 51 dell’11.11.2013, dichiarato immediatamente esecutivo, ha determinato i costi del servizio rifiuti e le relative tariffe per l’anno 2013 sulla base dei criteri previsti e applicati nel 2012 con riferimento al regime di prelievo in vigore in tale anno.

INFORMATIVA-SALDO-TARES.pdf  INFORMATIVA SALDO TARES  [52.36 KB]

 

AVVISO DI PAGAMENTO ACCONTI TARES ANNO 2013

Si informano i contribuenti che dal 2013 è entrato in vigore il nuovo TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI  -    TARES -  istituito dall’art. 14 del D.L. n. 201/2011, convertito nella legge n. 214/2011 e successivamente modificato dalla legge 24 dicembre 2012 nr. 228, di stabilità 2013; dalla legge 1.2.2013 nr. 11 e dall’art. 10 del D.L. 8.4.2013, nr. 35.

In riferimento al versamento del tributo TARES, per il solo anno 2013 nelle more della definizione dell’iter applicativo di detta norma, il D.L. 35/2013 ha stabilito che i Comuni possono riscuotere il tributo, a titolo di acconto TARES 2013, commisurandolo alla Tarsu 2012.

A tale fine il Comune di Costa di Rovigo, con deliberazione consiliare n. 27 dell’11.6.2013, ha fissato le scadenze delle rate per la riscossione della TARES, come di seguito indicato:

1 RATA SCADENZA 31.8.2013

Commisurata al 33% Tarsu 2012

2 RATA SCADENZA 31.10.2013

Commisurata al 33% Tarsu 2012

3 RATA SCADENZA 31.12.2013

Conguaglio con applicazione tariffe TARES stabilite dal Consiglio Comunale.

Le   prime   due   rate,   versate a titolo   di   acconto   TARES   2013,   pari complessivamente al 66% dell’importo TARSU dovuto per l’anno 2012, saranno scomputate, in sede di calcolo della terza rata, emessa a conguaglio,  in applicazione  delle  tariffe  TARES  che  dovranno a breve essere approvate dal Consiglio Comunale.

Unitamente alla terza rata dovrà essere anche versata la MAGGIORAZIONE di € 0,30 al mq., riservata allo Stato.

Le modalità di pagamento sono prioritariamente le seguenti:

Acconti : conto corrente postale n. 1011136627 (Inviato a domicilio ad ogni contribuente)
Saldo : Modello F24 utilizzando i seguenti codici tributo: 3944 TARES, 3955 MAGGIORAZIONE

L’ufficio Tributi – Sig.re PAVARIN Maria Luisa e FERRARI Maddalena -  è a disposizione per servizi di assistenza, consulenza e assistenza, dal lunedì al sabato, dalle ore 9.00 alle ore 12.30; l’e-mail è protocollo@comune.costadirovigo.ro.it

Data aggiornamento scheda

27/05/2019

Calendario

Calendario eventi
« Ottobre  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
             

Biblioteca civica "Manfred B. Buchaster"

LA BIBLIOTECA

 
CONTATTI:
Piazza San Rocco n°17, 45023 Costa di Rovigo (RO)
Telefono e fax: 0425-497107

 

ORARI di APERTURA:
LUNEDI': chiuso
MARTEDI': 15.00 - 18.00
MERCOLEDI': chiuso
GIOVEDI': 10.00 - 12.30 / 15.00 - 18.00
VENERDI': chiuso
SABATO: 10.00 – 12.30
DOMENICA: chiuso

 

L'orario potrà subire variazioni in correlazione ai progetti di Servizio Civile e consultabile al link
http://easyweb.sbprovigo.it/openweb/ROV0CO/

Referente: Graziella Chieregato

 

 

Per restare sempre aggiornati visitate anche la pagina Facebook della Biblioteca

 

INFORMAZIONI GENERALI

La Biblioteca Comunale di Costa di Rovigo è una biblioteca a scaffale aperto.
La struttura si sviluppa su una superficie complessiva di mq. 225 distribuita su 3 piani: sala consultazione - lettura e prestito, ludoteca, mansarda.
In sede sono presenti circa 7000 volumi suddivisi nelle categorie specifiche della Classificazione Decimale Dewey: Generalità, Filosofia e discipline connesse, Religione, Scienze sociali, Linguaggio, Scienze pure, Tecnologie e scienze applicate, Arti, Letteratura, Geografia e Storia generale; di cui 500 riservati alla sezione ragazzi.
Per la consultazione e lo studio dei libri ci sono circa 20 posti a sedere.
La biblioteca offre, inoltre, la possibilità di incontri disponendo di una sala con circa 30/40 posti a sedere.
Nella sala consultazione è riservata una zona con 3+2 postazioni multimediali, mediante le quali è possibile accedere a internet e alla rete S.B.P. e fruire dei supporti informatici.

E’ amministrato da un apposito Comitato di Gestione, eletto dal Consiglio Comunale di Costa di Rovigo, composto da:

BIOLCATI Sara (Presidente)
MANZOLI Ercole (Presidente Onorario)
ASTOLFI Achille (Componente)
NAVARO Elisa (Componente)
SANTATO Maria Daniela (Componente)
BOSCOLO Monica (Componente)
BRONZOLO Elisa (Componente)
MARCHETTO Alessandro (Componente)
COMINATO Sofia (Componente)
MENEGHELLO Laura (Componente)

 

SERVIZI OFFERTI DALLA BIBLIOTECA

- Prestito e consultazione libri (collegamento con SBP e SBN)
- Sezione dedicata ai ragazzi dai 6+
- Accesso a Internet tramite la rete P3@ della regione Veneto
- 20 Posti a sedere per la lettura e studio
- Consultazione di enciclopedie
- Consultazione cd, dvd, vhs.

 

MODALITÀ PER ACCEDERE AL PRESTITO-CONSULTAZIONE INTERNO LIBRI E INTERBIBLIOTECARIO

Per accedere al servizio di prestito e consultazione è obbligatoria l’iscrizione gratuita, compilata al momento e sul posto dall’operatore del servizio bibliotecario in sede.
L’utente è tenuto a comunicare alla biblioteca successive variazione del proprio stato anagrafico.
Ogni utente ha a disposizione massimo 3 prestiti per la durata di 30 giorni.
La durata del prestito è rinnovabile una sola volta per ulteriori 30 giorni recandosi in sede, telefonando oppure inviando una email.
E’ possibile prenotare il prestito di libri qualora non fossero in sede.
L’utente verrà avvertito della disponibilità del libro che ha prenotato, telefonicamente ed in maniera tempestiva.
La biblioteca aderisce al Sistema Bibliotecario Provinciale, al quale è collegata on-line in modo da offrire un servizio migliore ai propri utenti.
Il sistema gestisce la catalogazione partecipata ed il Prestito locale bibliotecario.

 

Consulta il nostro catalogo online

 

In caso di ritardo della restituzione:
Dopo un breve periodo di tolleranza, verrà spedita a casa una lettera di sollecito.
Qualora nemmeno in quel caso l’utente adempie alla restituzione del volume o dei volumi è prevista una multa e la sospensione dal prestito fino a quando la restituzione non verrà effettuata.
Nel caso di smarrimento, deterioramento o distruzione di un libro, l’utente è obbligato a restituirne una copia identica oppure a risarcire la biblioteca.
Il mancato risarcimento comporta il pagamento di una multa e la sospensione dal prestito a tempo indeterminato.

 

MODALITÀ PER ACCEDERE ALL'USO DI INTERNET

L’utilizzo del servizio internet è disciplinato da un regolamento disponibile in sede al momento dell’iscrizione al suddetto servizio, qualora gli utenti fossero minorenni verrà fornita una specifica autorizzazione da far firmare ai genitori.

 

STORIA DEL LUOGO

La nuova biblioteca civica di Costa di Rovigo è stata inaugurata il 14 ottobre 2006 ed intitolata a “Manfred B. Buchaster” il 23 gennaio 2009.
La sede è un edificio che ha fruito di piano di recupero architettonico situato nella piazza centrale, anch’essa oggetto di trasformazione.
L’edificio ha avuto nel tempo diverse destinazioni e nasce come barchessa, poi trasformata su progetto dell’ing. Angelo Franceschetti a fine ‘800 in teatro cittadino.Le vicende di questo locale furono varie, come pure le trasformazioni che subì, fino a diventare sala cinematografica.
Nei primi anni ’70 un incendio pose fine alla sua lunga e gloriosa storia.
La successiva destinazione fu a sede della “Cooperativa di produzione e consumo fra reduci srl” fino all’anno di cessazione per liquidazione, nel 1975.

 

Manfred Bernhard Buchaster, alla cui memoria è dedicata la Biblioteca Comunale.

 

Manfred Bernhard Buchaster è nato a Leipzig (Lipsia) il 13 settembre 1938.

La famiglia Buchaster era di origine polacca, ma viveva in Germania, a Lipsia. Nel 1939, per cercare di sottrarsi alle persecuzioni naziste, i Buchaster avevano lasciato la loro città ed erano giunti a Milano, dove erano rimasti fino al 1940, quando Haim e Feighe tentarono di arrivare in Palestina, "terra promessa" che già 6 dei loro 9 figli erano riusciti a raggiungere.

Nel frattempo, nel giugno 1940, a seguito dell'entrata in guerra dell'Italia, Jakob, Paula e il piccolo Manfred erano stati fermati e rinchiusi nel campo di Ferramonti di Tarsia (Cosenza), luogo in cui ben presto si ricongiunsero con i nonni Haim e Feighe. Infatti il tentativo di fuga dei due anziani era fallito: erano stati fermati insieme ad altri 300 ebrei, bloccati su una nave a Bengasi, porto libico ma di appartenenza territoriale italiana, e dall'Africa mandati in Calabria al campo di concentramento di Ferramonti di Tarsia.

Dal comune cosentino il nucleo familiare dei Buchaster fu destinato al paese veneto di Costa di Rovigo, e sottoposto a "internamento libero", una sorta di severo domicilio coatto. La famiglia visse in Polesine per due anni, dall'autunno del 1941 all'autunno 1943, e nonostante le rigide regole di polizia cui era soggetta, riuscì probabilmente a costruirsi un angolo di tranquillità dopo tante vicissitudini. Tuttavia con l'armistizio dell'8 settembre 1943 e l'invasione tedesca quella parvenza di pace andò in frantumi.

All'inizio di dicembre 1943 i Buchaster furono arrestati e trasferiti nel carcere di Rovigo, dove il direttore non ammetteva i bambini. Così il piccolo Manfred venne quasi subito liberato e affidato ai vicini di casa di Costa di Rovigo, mentre l'anziano e malato Haim fu ricoverato in ospedale.

Il 24 giugno 1944 Feighe, Jakob e Paula furono trasferiti al campo di Fossoli di Carpi e da lì il 26 giugno caricati su un convoglio per Auschwitz. Feighe fu uccisa all'arrivo; Jakob, ritenuto abile al lavoro, morì successivamente.

Paula sopravvisse. Nel luglio 1944 anche Manfred e Haim vennero presi, e tuttora ignoriamo in quali circostanze furono uccisi.
A Costa di Rovigo sono state poste nel 2016 le “pietre d’inciampo” di fronte alla casa dove viveva la famiglia Buchaster, che era composta da Haim Leib Buchaster, sua moglie Feighe Hasenlauf, il loro figlio Jakob Buchaster con la moglie Paula Falek e il loro bambino Manfred.

Tratto da Fondazione CDEC- Milano

 

Data aggiornamento scheda

04/09/2019

Galleria fotografica

  •  
  • [1]
  •  
via Scardona, 2 45023 Costa di Rovigo
P.Iva 00197530298
tel. 0425 497272 fax. 0425 497149 PEC: protocollo.comune.costadirovigo.ro@pecveneto.it